Avatar strangean1mal

Pesce Abissale

Premesse: l'ambiente ostile e il numero delle specie

I pesci che vivono negli abissi (il cui livello minimo partirebbe da 150-200 m di profondità) sono molto più di quelle conosciute: difatti il 90% delle acque è invisibile all'occhio umano e buona parte di questa percentuale non è stata studiata. Inoltre, l'ambiente è strano: paesaggi che paiono marziani, con pressione di 20-1000 atmosfere (per fare un paragone, quella di Venere è 90-100 atmosfere), temperature di 3-10 gradi Celsius sotto lo 0. Ciò rallenta le esplorazioni, tanto che molte specie sono sì conosiute alla zoologia ma mancano di nome scientifico (lo stesso vale per invertebrati dello stesso habitat


Caratteristiche

Molti pesci, come l'anguilla pellicano, hanno evoluto bocche enormi, per ingoiare prede enormi (in un ambiente simile, bisogna sfruttare ogni occasione), e bioluminescenza per trovarle o cercare il partner. La bioluminescenza è dovuta a degli organi che la permettono, ed è preziosa, tanto che delle alghe svolgono qui la loro fotosintesi. La vita esiste (come visto dal Batiscafo Trieste nella Fossa delle Marianne) fino a 10.916 m di profondità: furono infatti trovate delle sogliole di 30-40 cm sul fondo del luogo più profondo della Terra, che vanta una pressione di 100 Megapascal! I piccoli pesci riescono quindi a resistere più dei due grandi animali che terrorizzano gli abissi, ovverosia capodoglio e calamaro gigante. I pesci abissali vantano poche informazioni conosciute: la maggior parte di esse derivano da esemplari trovati arenati durante le loro salite notturne in superficie od osservati nelle immersioni.


Specie a rischio

Degli scienziati canadesi hanno trovato 5 specie a rischio tra i pesci abissali, ma di certo sono molte di più. Quasi tutte sono indicate dall'IUCN con stato di conservazione "DD" (mancanza di dati).
Ci sono tantissime specie avvistate poche volte o addirittura una volta sola, e magari alcune specie si estinguono per l'inquinamento prima di esser catalogate.

Pesci abissali di acqua dolce

Alcune specie di pesci vivono in laghi o fiumi molto profondi, come il Lago Baikal, ma anche come il Lago di Como o di Garda. Esempio sono i ciclidi dei Grandi Laghi africani (specialmente Vittoria, Tanganica e Malawi), alcuni dei quali si spingono a profondità considerevole, e forse ci sono specie endemiche delle zone più profonde dei laghi.

Squali abissali

Alcun specie di squalo sono diffuse anche nella fascia abissale, quella porzione di oceano che si trova al di sotto della scarpata continentale. Nelle zone abitate da specie molto lente, la temperatura è molto bassa, di norma tra -0,6 e +4°C.

Ad eccezione della debole luce prodotta da altri pesci, vi rengna una quasi assoluta oscurità e la pressione altissima rende difficile la vita. A queste profondità si impongono adattamenti molto particolari, tali da consentire di reperire e trovare il cibo.

Specie principali sono i Somniosus, 4-5 specie tutte col muso breve e arrotondato, pinna caudale con un lobo inferiore e due piccole pinne dorsali, il piccolo Squaliolus laticaudus, penultima specie di squalo per dimensione, Etmopterus peryi dotato di bioluminescenza.

Criptozoologia

I pesci delle profondità marine sono spesso accostati erroneamente a leggende, come quelle dell'"oarfish", il pesce più lungo del mondo, confuso col Regalecus glesne, o re di aringhe, che tuttavia è grande: da 5 a 9 m di lunghezza per 250 kg di peso. Gli avvistamenti del mitico serpente marino sono spesso da attribuire alle scorrerie in superficie di questa specie, che di solito vive tra 300 e 1000 m.




On June 06 2008 135 Views



Avatar bimbumbam09

Bimbumbam09 On 08/06/2008

minchia è il piu figo


Avatar metro051

Metro051 On 06/06/2008

ma che cazzo che è???
ma è possibile, puttana la madonna...

(gnegne)

Comunque questo è impossibile, c'è..sembra la testa di un facocero dopato con il corpo del mio vecchio pesce rosso..


Avatar baio_cantore

Baio_cantore On 06/06/2008

questo è divino!






Tag - Felicidad
Loading ...